Blog: http://francesca-lu.ilcannocchiale.it

Ultima lettura

 
Jorge Amado - Gabriella garofano e cannella
Jorge Amado: Gabriella garofano e cannella

Gabriella dal profumo di garofano e dal colore di cannella, mulatta sinuosa che non cammina ma balla, che non parla ma canta, è arrivata con tanti altri emigranti dall'interno del sertao sul litorale, per non morire di fame. E' arrivata a piedi, danzando sulla terra riarsa fino a Ilhèus per la gioia e la dannazione dell'arabo Nacib. Selvatica e spontanea, incapace di tutto fuorchè d'amare e cucinare, la scalza Gabriella assiste senza molto capire agli intrighi della cittadina, ai mutamenti sociali, all'evoluzione della mentalità, alle beghe che scoppiano tra i fazendeiros per la supremazia nel mercato del cacao.

 

Amado è uno dei miei scrittori preferiti, e questo suo romanzo è il primo che mi ha lasciato un pò perplessa, da Amado mi aspettavo qualcosa di più, la storia della bella Gabriella è dolce e fa sognare, il contorno politico non lo riconosco molto di Amado, è troppo marginale, troppo soft... sarà perché mi sono letteralmente innamorata di "AGONIA DELLA NOTTE", suo romanzo politico veramente forte, e ve lo consiglio... Va letto anche "Gabriella garofano e cannella" ma non come prima letura di Amado_

Pubblicato il 18/8/2009 alle 23.0 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web